Ornatop

Le sfide di Ornatop
La gestione delle commesse di produzione, dall’immissione degli ordinativi alla spedizione del prodotto finito al Cliente, passando per la tracciabilità dei materiali e l’avanzamento delle lavorazioni è stato, date le peculiarità dei prodotti Ornatop, uno dei passaggi più complessi dell’informatizzazione integrata, ma anche il più rappresentativo dal punto di vista dell’innovazione. La velocizzazione dei flussi informativi tra i reparti e l’aumento della produttività degli addetti sono state le successive motivazioni per la sostituzione del precedente sistema gestionale.
Soluzioni al millimetro
Ornatop, con una capacità produttiva di circa 200 piani al giorno, si caratterizza sia per l’alto grado di industrializzazione che per il sofisticato livello di artigianalità, qualità che le consentono di realizzare composizioni “su misura” per il cliente. Piani, schienali, banchi colazione, fianchi di finitura, sostegni per isole centro stanza, antine, colonne frigo, muretti e zoccoli sono tutti elementi realizzati al millimetro. La precisione e la cura con cui realizziamo le più diverse composizioni nei materiali proposti ci conduce ad uno dei fattori più importanti per la riuscita del prodotto: la qualità. La qualità contraddistingue infatti ogni singolo elemento e l’attenzione che il reparto di controllo opera su di essi è una garanzia frutto di anni di esperienza.
Gestione del magazzino e delle materie prime
Per il carico a magazzino delle materie prime è necessaria una gestione matricolare delle “lastre” che permetta, in seguito, di prelevare i materiali per lotto/lastra. Ciò è dovuto al fatto, peculiare e caratteristico di Ornatop di produrre piani di lavoro utilizzando materiali con caratteristiche morfologiche uniche quali, ad esempio, le lastre di agglomerato di quarzo e di gres ceramico. Il controllo, in tempo reale, delle esistenze di magazzino è un’altra necessità, imprescindibile, per diversi reparti in Ornatop.
La soluzione
Per gestire al meglio i magazzini e i vari depositi di Ornatop è stata predisposta un’infrastruttura di rete wireless per utilizzare lettori di codici a barre portatili. Il carico a magazzino dei lotti/lastre delle materie prime avviene tramite la lettura di un’etichetta con codice a barre, che contiene le informazioni per identificare in modo univoco l’articolo. Le etichette sono stampate a seguito dell’inserimento nel sistema ERP del documento di carico; in questo modo il codice a barre comprende dati quali: la data di arrivo del materiali, il fornitore del materiale, la quantità caricata.
Il modulo Wireless di TREND consente a questo punto di memorizzare in quale ubicazione del magazzino è stata allocata la lastra. Ogni lastra, quindi, è ubicata in una posizione specifica del magazzino, rintracciabile sia dalle procedure interne ai moduli di TREND, sia dalle funzioni nel modulo Wireless residenti sui terminali portatili (carico, scarico, prelievo, spostamento). Gli addetti al magazzino, quando devono spostare o scaricare una lastra (trasferimenti di deposito, prelievo per conto della produzione, scarto, inventario) utilizzano i lettori portatili e, quindi, sono tracciate in tempo reale le movimentazioni dei materiali, le giacenze sono aggiornate e le posizioni delle lastre sono memorizzate.
Gestione della produzione e del carico a magazzino del prodotto finito
Per gestire al meglio i magazzini e i vari depositi di Ornatop è stata predisposta un’infrastruttura di rete wireless per utilizzare lettori di codici a barre portatili. La procedura per “l’apertura” della commessa in produzione, contestuale all’inserimento a sistema della conferma d’ordine del Cliente, produce un’etichetta con codice a barre che include i riferimenti al Cliente, al prodotto finito ordinato e alla commessa stessa. L’etichetta “segue” i semilavorati durante il processo di produzione ed è applicata sul prodotto finito. Una funzione residente sui terminali portatili, interfacciati in tempo reale con il gestionale, permette di indicare il fine produzione e, al tempo stesso, il “posizionamento nei bancali”, ossia in quale locazione di magazzino si trova il prodotto finito, pronto per essere spedito al Cliente. Per la gestione delle rilavorazioni si segue la traccia del prelievo della materia prima dal magazzino, in modo da riutilizzare, in modo certo, lo stesso lotto.
La soluzione
È stato raggiunto il controllo immediato della situazione produttiva per cliente/commessa/prodotto. Nei casi di rilavorazione è certo il riutilizzo della stessa materia prima onde evitare difformità sul prodotto finito. Facilità d’individuazione della posizione degli articoli prodotti e stoccati a magazzino.
Gestione della rilevazione dei tempi di produzione
Per raggiungere l’esatto calcolo dei costi della produzione è stato sviluppato un progetto hardware basato su tecnologia RFID (Radio Frequency IDentification). A ognuno dei centri di lavoro è stato assegnato un TAG (trasmettitore in radiofrequenza). La stessa cosa avviene per gli ordini di produzione e, in questo caso, il codice univoco del TAG è indicato anche sull’ordinativo del cliente. Gli operatori del reparto produzione sono dotati di un congegno (ricevitore in radiofrequenza) che legge le informazioni trasmesse. In questo modo è possibile sapere quanto tempo un TAG ha sostato in un centro di lavoro, risalendo fino al costo di produzione. Inoltre è possibile monitorare l’avanzamento in produzione e sapere “chi ha fatto cosa”. La soluzione Rilevazione dei Tempi di Produzione Automatizzata la presa tempi di produzione attraverso il sistema RFID evitando così l’utilizzo di supporti cartacei e manuali. Attraverso i dati raccolti si ha una migliore elaborazione dei risultati ottenuti permettendo una più precisa gestione dei costi di produzione e delle risorse umane.
Gestione bollettazione automatica e tempi di produzione
La funzione DDT del modulo Wireless ha permesso a Ornatop di automatizzare le procedure di bollettazione e spedizione dei prodotti finiti. Gli operatori attivano la funzione DDT sul lettore portatile e, semplicemente “leggendo” il codice a barre del bancale, ottengono il documento di trasporto degli articoli allocati sul bancale stesso, defalcando gli ordini di vendita e scaricando il magazzino dei prodotti finiti. La procedura per i DDT consente di “leggere” anche il codice del singolo articolo finito. Sempre utilizzando il lettore portatile, oppure un PC, gli operatori possono verificare lo stato delle commesse (prodotta, parzialmente spedibile, completamente spedibile) e preparare le spedizioni. La possibilità di emettere un documento di trasporto è subordinata alle procedure di “blocco della spedizione”, attivabili dagli operatori dell’area Commerciale e Amministrazione.
La soluzione
Bollettazione Automatica e Controllo delle Spedizioni, possibile il controllo immediato della situazione produttiva per cliente/commessa/prodotto. La facilità d’individuazione degli articoli prodotti e stoccati a magazzino, per posizione, ha snellito la procedura di emissione dei DDT di consegna, con una rilevante riduzione dei tempi di gestione delle procedure di spedizione nel reparto logistica. È aumentato il grado di precisione delle operazioni in termini di esattezza e puntualità.
Gestione delle autorizzazioni e controllo delle informazioni
Il modulo Workflow ha permesso di regolare le procedure in uso agli operatori. Oltre, infatti, alle regole d’inserimento dei dati presenti sulle maschere, il funzionamento di ogni procedura può essere “orientata” secondo le esigenze dei manager. In particolare tutte le procedure del “ciclo attivo”, dall’immissione dell’ordinativo dei clienti alla spedizione del prodotto finito, sono regolarizzate secondo la configurazione di questo modulo. Ogni documento (Preventivo, Ordine di Vendita, DDT, Fattura, …), quindi, è stato regolato: quale operatore/i può inserirlo, visualizzarlo, modificarlo; Sono state stabilite le impostazioni secondo le quali il documento può essere elaborato dalle procedure del gestionale: quando può essere stampato, evaso, elaborato dall’MRP, fatturato. Il tutto è subordinato all’eventuale “blocco” riguardante dell’intestatario del documento (motivazioni di carattere contabile o commerciale).L’ordine di vendita, ad esempio, può assumere vari stati: Inserito, in attesa di conferma, confermato, in produzione; in funzione del suo stato l’ordine può essere confermato al cliente, lanciato in produzione, può essere “evaso” in un documento di trasporto. Questo modulo, eventualmente, in funzione dello stato del documento inibisce le funzioni dei terminali portatili e può impedire le procedure di spedizione. La modifica dello stato di un documento attiva il sistema di messaggistica che notifica ai reparti coinvolti nel processo attivo le azioni da intraprendere in conseguenza.
La soluzione Gestione delle Autorizzazioni e Controllo delle Informazioni Certezza dell’esattezza dei flussi d’informazioni e della puntualità nel passaggio d’informazioni tra il personale, che è gestito direttamente da TREND, evitando ì possibili errori dovuti alla gestione manuale dei dati necessari al corretto funzionamento delle procedure.
Ricerca dei documenti e delle schede tecniche da associare alle commesse
Con l’installazione del modulo di Archiviazione Ottica Documentale di TREND è stato possibile assegnare i file esterni alla commessa, ai clienti, ai fornitori e ai prodotti. Con una semplice operazione di drag & drop, qualsiasi tipo di file può essere associato agli archivi di TREND. Nel caso particolare delle Commesse di Produzione, le schede tecniche dei prodotti finiti, preparate in CAD, sono raggiungibili dagli operatori direttamente dall’anagrafica della commessa. Questa associazione permette di visualizzare e modificare i file senza conoscerne la posizione in rete, che viene assegnata loro dal modulo di archiviazione secondo la categoria dell’oggetto da archiviare. I file associati alle commesse, e quindi agli articoli, possono essere allegati automaticamente alle mail dei documenti inviati ai clienti/fornitori. La soluzione Ricerca dei Documenti e delle Schede Tecniche da associare alle Commesse C’è un unico “contenitore” per tutte le informazioni che riguardano le commesse, i clienti, i fornitori e gli articoli. Dalle anagrafiche si raggiungono i file legati a questi soggetti senza conoscerne il percorso di archiviazione. In fase di archiviazione il percorso di memorizzazione è pre-impostato, diminuendo in questo modo gli errori di archiviazione dovuti alla discrezionalità degli operatori.

Informazioni Generali

Cliente
Ornatop
Sito Internet
http://www.ornatop.it
Indirizzo Cliente
Via dei Trasporti - Pesaro (PU)
Profilo Cliente
Nata a Pesaro nel 1994 per volontà di tre soci Ornatop è oggi una delle aziende leader in Italia nella produzione di piani per cucine. Alla realizzazione di piani ed elementi in ceramica e in gres porcellanato, creati con lo scopo di produrre materiali per l’ambiente cucina resistenti, facilmente lavabili e non intaccabili da batteri, nel 1997 l’azienda affianca i piani con lastre in quarzo ampliando la gamma dei prodotti e diversificando l’offerta. Successivamente vengono inseriti i sassi anticati con elementi decorativi classici e i piani con listelli e con mosaico in gres con uno stile decisamente più moderno. A partire da gennaio 2011 la gamma dei prodotti viene integrata e completata con la realizzazione di piani, ante, pavimenti e rivestimenti con lastre di gres porcellanato di spessore ultrasottile (3mm.) Oggi Ornatop può contare su un’area produttiva di circa 9000 mq., sulla tecnologia delle macchine più evolute del settore e su uno staff tecnico e produttivo in grado di gestire con la massima professionalità ogni richiesta. Ornatop si contraddistingue per essere un’azienda alla costante ricerca di innovazione sia dal punto di vista organizzativo che produttivo, per arrivare ad offrire un’altissima qualità e garantire al tempo stesso un servizio affidabile e adeguato ad ogni esigenza sempre in linea con le tendenze del mercato

Referente

Nome
Riccardo
Cognome
Marchionni
EMail
info@ornatop.it
Telefono
0721/482541

Condividi questa pagina sui social

Cliente:

Ornatop

 Via dei Trasporti - Pesaro (PU)

  Azienda:

Settore Merceologico:

Industria manifatturiera